Q. (L’incipit)

Luther Blissett, Q A Marco Morri Prologo   Fuori dall'Europa, 1555 Sulla prima pagina è scritto: Nell'affresco sono una delle figure di sfondo. La grafia meticolosa, senza sbavature, minuta. Nomi, luoghi, date, riflessioni. Il taccuino degli ultimi giorni convulsi. Le lettere ingiallite e decrepite, polvere di decenni trascorsi. La moneta del regno dei folli dondola … Leggi tutto Q. (L’incipit)

Le guerre d’Italia: mappe e cronologia

Le Guerre d'Italia  furono una serie di otto conflitti tra le potenze europee, combattuti prevalentemente sul suolo italiano dal 1494 al 1559, ma l'obiettivo finale era la supremazia in Europa. Scatenate inizialmeente dai sovrani francesi per far valere diritti ereditari sul Regno di Napoli e poi sul Ducato di Milano, coinvolsero oltre alla Francia, la Spagna e il Sacro Romano Impero. Al termine delle guerre la Spagna si affermò … Leggi tutto Le guerre d’Italia: mappe e cronologia

Sulle crociate. ds

documenti e storiografia sulle crociate Jean Flori, Alle origini della guerra santa: l'evoluzione del pensiero cristiano Urbano II, Il discorso di Clermont Barbara Frale, Liberare il sepolcro e pacificare l'Europa Baha-ad-din, La guerra santa, dall'altra parte Robert Fossier, Un effetto durevole delle crociate: la riconquista del Mediterraneo orientale Franco Cardini, La funzione simbolica di Santiago nella Reconquista

Le crociate

(originally posted by Treccani) Il concetto di guerra santa, in antitesi al primitivo pacifismo cristiano, trovò espressione nel pensiero della Chiesa già nel 9° sec. con papa Giovanni VIII che proclamò la santità della lotta che in Italia meridionale si combatteva contro i Saraceni, e si precisò nel suo significato etico-religioso con le secolari guerre di liberazione delle popolazioni … Leggi tutto Le crociate

Bonifacio VIII, Le due spade di Dio (1302)

Noi sappiamo dalle parole del Vangelo che in questa Chiesa e nel suo potere ci sono due spade, una spirituale ed una temporale, […] E chi nega che la spada temporale appartenga a Pietro, ha malamente interpretato le parole del Signore, quando dice: «Rimetti la tua spada nel fodero». Quindi ambedue sono in potere della … Leggi tutto Bonifacio VIII, Le due spade di Dio (1302)

Federico II, Il potere dell’imperatore

...per la stessa necessità naturale, non meno che per ispirazione della provvidenza divina, furono creati i prìncipi secolari, per cui mezzo potesse esser punita la sfrenatezza dei delitti e che, arbitri della vita e della morte dei popoli, stabilissero, come - in certo modo - esecutori dei decreti della provvidenza, quale stato, condizione e posizione … Leggi tutto Federico II, Il potere dell’imperatore

Innocenzo III, Il Sole e la luna (1198)

Sicut Universitatis Conditor Come Dio, creatore dell'universo, ha creato due grandi luci nel firmamento del cielo, la più grande per presiedere al giorno e la più piccola per presiedere alla notte, così egli ha stabilito nel firmamento della Chiesa universale, espressa dal nome di cielo, due grandi dignità: la maggiore a presiedere — per così … Leggi tutto Innocenzo III, Il Sole e la luna (1198)

Il sogno di Carlo V… e tutti i suoi incubi

Nato nel 1500, Carlo d'Asburgo eredita giovanissimo dai due rami della sua famiglia un'enormità di titoli e territori, che ne fanno uno dei sovrani più ricchi e potenti della storia. Da parte di madre eredita nel 1516 la Corona di Spagna, con tutti i domini in Europa e in America, mentre dal padre eredita tutti i possedimenti … Leggi tutto Il sogno di Carlo V… e tutti i suoi incubi